Dagli ambulatori gratuiti alla casa del volontariato

Insieme alla promozione del turismo del disabile sono le tre proposte di “In lista per Pisa” (centrosinistra) sostenute dal professor Franco Mosca

PISA. «Proposte concrete per rispondere in maniera sempre più efficace ai bisogni che emergono dalla nostra comunità. In primis, dal punto di vista della sanità». È il contributo che parte dalla lista civica In lista per Pisa con Paolo Ghezzi e che ha trovato spazio nel programma di coalizione scritto dalle forze politiche che si riconoscono nel centrosinistra. «Tre proposte molto chiare per iniziare - dice il presidente della fondazione Arpa e presentatore di In lista per Pisa, Franco Mosca -: ambulatori gratuiti per persone in difficoltà economica, promozione del turismo del disabile, casa comune del volontariato. Tre cose che sono certo saranno al centro dell’agenda del centrosinistra guidato da Andrea Serfogli e sostenuto anche dalla nostra lista civica. Queste tre proposte vanno di pari passi con un progetto di città a misura delle persone che la abitano, a partire proprio dalle fasce più deboli e bisognose che hanno a che fare, spesso, con la solitudine: partiamo dal recupero e dalla riconversione di immobili inutilizzati, ad esempio. Ma anche dalla valorizzazione di eventi importanti come il Festival della Robotica, che tanto offre ai temi che portiamo all’attenzione dei cittadini e di chi è chiamato a rappresentarli».

«Con le proposte raccontate dal professor Mosca - aggiunge il capolista Paolo Ghezzi - si completa un percorso di ascolto durato diversi anni e che siamo pronti a concretizzare. Tanto è stato fatto in questi anni, ma tanto ancora possiamo fare per offrire sostegno e inclusione a chi ha più bisogno. Ringrazio il professor Mosca ed ogni singolo esponente della nostra lista civica per i contributi programmatici alla coalizione».

«Dobbiamo concentrare il nostro impegno laddove il Sistema sanitario nazionale non riesce ad arrivare - sottolinea l’assessora al sociale e candidata nella lista del Pd, Sandra Capuzzi - come nelle cure odontoiatriche e nella riabilitazione, di fatto ormai esclusive. Raccolgo perciò l’appello del professor Mosca, che ringrazio, come tutti coloro che hanno contribuito alla stesura di queste proposte programmatiche».

«Chi invita a non votare le liste civiche demonizzandole commette un grave errore - conclude Andrea Serfogli, candidato a sindaco per il centrosinistra -. La nostra coalizione dedica al civismo e all’impegno di tanti professionisti uno spazio molto importante, sia nell’azione politica che nelle

proposte programmatiche, come dimostra l’appuntamento con il professor Mosca. A Pisa ci sono già esperienze che funzionano, come l’ambulatorio etico del Cisom, l’ambulatorio Villani, la cittadella della solidarietà della Caritas e la San Vincenzo de’ Paoli»